L’Obesità è la patologia da malnutrizione più frequente nei paesi industrializzati. é una condizione caratterizzata da peso corporeo eccessivo per accumulo di grasso corporeo che si verifica quando l’introito calorico eccede il dispendio energetico.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS) e le Linee Guida Italiane definiscono le diverse classi di BMI (Indice di Massa Corporea) in rapporto al rischio di complicanze:

– Sovrappeso 25,0-29,9 rischio di complicanze Aumentate

– Obeso Classe I moderata 30,0-34,9 rischio di complicanze Elevato

– Obeso Classe II grave 35,0-39,9 rischio di complicanze Molto Elevato

– Obeso Classe III morbigena >40 rischio di complicanze Estremamente Elevato

Alto rischio di Circonferenza Addominale: Obesità viscerale

  • Uomini >102 cm
  • Donne > 88 cm

L’Obesità è caratterizzata da un’aumentata incidenza di malattie cardiovascolari, neoplasie e numerose altre patologie, nonché da un aumento della mortalità per ogni causa. Le modificazioni indotte dall’insulino-resistenza favoriscono lo sviluppo di obesità che nei pazienti con Sindrome Metabolica è un’obesità prevalentemente centrale con distribuzione di grasso sull’addome. L’obesità centrale infatti si associa ad un aumento della lipidemia, della resistenza- insulinica e della pressione arteriosa, elementi significativi nella Sindrome Metabolica.