ansia

Ansia e Panico

L’ansia è un’emozione. Esattamente come la gioia, la tristezza, la rabbia, la colpa.  Le emozioni sono dei segnali con cui il nostro organismo ci fornisce informazioni circa il raggiungimento (es. gioia) o la compromissione (es. tristezza, vergogna) di uno scopo/obiettivo. In questo caso l’ansia segnala al nostro organismo l’esistenza di un pericolo che potrebbe minacciare la nostra sopravvivenza.  continua a leggere…

Depressione

Il termine “depressione” viene utilizzato nel linguaggio comune quando si vogliono indicare tristezza, frustrazione, sfiducia e/o apatia. La depressione  o depressione maggiore è un disturbo dell’umore caratterizzato da uno stato psicofisico di profonda sofferenza, che si protrae per un certo tempo (due settimane o più) e che interferisce con il normale funzionamento quotidiano.  continua a leggere…

depressione
disturbo bipolare

Disturbo Bipolare

Il disturbo bipolare consiste in un’alterazione biologica dei meccanismi regolatori del tono dell’umore che provoca sofferenza a colui che ne è colpito e a coloro che gli stanno intorno. Le oscillazioni dell’umore sono indipendenti dal ambiente e possono avvenire sia in senso maniacale che in senso depressivo. Viene trasmesso geneticamente ma le probabilità che i figli ne siano affetti è minore di quella di esserne affetti.  continua a leggere…

Fobie

paura degli aghi, paura di volare, paura dei ragni, paura dei cani, paura del vomito. Il DSM IV-TR definisce la fobia come una paura marcata e persistente di un oggetto o di una situazione particolare, paura decisamente sproporzionata al pericolo che tale oggetto – o situazione – può comportare. Il soggetto riconosce che la paura è eccesiva, e tuttavia è disposto a fare notevoli sforzi pur di evitare ciò che la provoca.
I sintomi sono talmente intensi da causare disagio o interferire con le normali attività sociali e lavorative della persona.  continua a leggere…

fobie
disturbi alimentari

Disturbi alimentari

L’eccessiva importanza attribuita all’alimentazione, al peso, alle forme corporee e al loro controllo è considerata la psicopatologia centrale sia dell’anoressia nervosa sia della bulimia nervosa. La caratteristica più tipica dell’anoressia nervosa è la severa perdita di peso ed il raggiungimento di peso corporeo molto basso, che può determinare dei gravi rischi per la salute. La perdita di peso è principalmente dovuta alla dieta ferrea e fortemente ipocalorica. Alcuni pazienti per perdere peso eseguono un’attività fisica strenua ed eccessiva portata avanti per molte ore al giorno.  continua a leggere…